Giuseppe Lamberti (Eboli, Italia)

Giuseppe Lamberti (Eboli, Italia)

Ora son qui, tra le strade dei miei ricordi.

Per molti, i giorni sono lunghi,

ma non per me;

per me essi sono infiniti.

Ogni volta attendo il giorno dopo,

e lo attendo con ansia,

sperando sia diverso da quello attuale;

ma ogni giorno esso arriva,

portando con se di nuovo stessa paura,

che sembra non finire mai.

Cammino tra la gente,

che sembra non rispondere ai miei sguardi;

per quelle strade belle,

per me un tempo,

che di me hanno visto le mie età,

e i miei giochi,

negli anni della mia prima infanzia.

E ora son qui,

ad indicarmi piccoli fossi;

e lì mi accolgono,

tra i tanti corpi inermi.

Tanta gente qui con me,

che a stento riesco a riconoscere,

la mia famiglia, i miei amici,

trasformati dalla paura,

la stessa che trattiene le mie lacrime.

E ora son qui,

in queste vecchie strade;

io mi nascondo, solo,

per sottrarmi a chi si nasconde,

tra la neve di Dicembre.

Con ipocrita fermezza,

mi rialzo e comincio a correre,

con gli occhi chiusi e i piedi scalzi,

mi faccio guidare dall’odore di quelle strade,

che un tempo mi erano amiche;

mentre nella mia mente,

ricompaiono dolci, i ricordi di un tempo,

che adesso sono favola davanti ai miei occhi.

Ora la neve mi raccoglie.
Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.