2013, I premio sezione teatrale: Dovunque tu sia, di Carol Cravero

 

Personaggi del dialogo

 

Orologio a pendolo

Bambino

 

La scena si svolge in un negozio di giocattoli.

Orologio a pendolo                                        Tic-tac tic-tac tic-tac tic-tac…

Il bambino sta toccando un trenino di legno.

Tic-tac tic-tac – scegli in fretta – tic-tac tic-tac…

Il bambino si guarda intorno attonito. Poi afferra il trenino.

Tic-tac tic-tac – tua nonna ti sta aspettando – tic-tac tic-tac – che gioco hai scelto? Tic-t…

Bambino                                                           (infastidito) Ssschhh!

Orologio a pendolo                                        (sospirando)Tic-tac…

Improvvisamente il bambino sgrana gli occhi. Ha visto una macchinina.

Tic-tac – è troppo piccola – tic-tac – alle tue spalle ce n’è – tic-tac – una mooolto più grande – tic-tac…

Bambino                                                           Basta! Perché non guardi un altro bambino?

Orologio a pendolo                                        Veramente… Sei l’unico! – tic-tac…

Bambino                                                           Lasciami stare!

Orologio a pendolo                                        (intristitosi)Tiic-taaac…

Bambino                                                           Tic-tac (ripete sottovoce). Perché lo dici spesso?

Orologio a pendolo                                        È il mio lavoro!

Bambino                                                           (sbadigliando)È un lavoro proprio noioso.

Orologio a pendolo                                        Ma è utile!

Bambino                                                           Perché?

Orologio a pendolo                                        Non conosci il significato di tic-tac?

Il bambino non risponde, osserva un peluche di orso a grandezza umana.

Tic-tac tic-tac tic-tac tic-tac.

Il bambino è attratto dalle zampe enormi dell’orso-peluche.

Anche lui ne conosce il significato! Tic-tac…

Bambino                                                            Perché? (accarezzando il peluche) Cosa significa?

Orologio a pendolo                                           Che il tempo scorre… Tiiic-tac…

Il bambino leva lo sguardo verso l’orologio a pendolo. Sembra perplesso.

Bambino                                                              Scorre (ripete lentamente tra sé e sé). E quanto veloce scorre?

Orologio a pendolo                                          Veloce quanto ogni mio tic-tac.

Bambino                                                              E per quanto tempo scorre il tempo?

Orologio a pendolo                                          Nessuno lo sa…

Bambino                                                              Ma qualcuno lo dovrà pur sapere! Ad esempio, quanti tic-tac hai già fatto?

Orologio a pendolo                                           (parlando lentamente) Non mi ricordo – tic-tac – ma sono tanti… Tiiic-tac…

Bambino                                                              (con tono deluso)Ah. E non sai nemmeno quanti ne farai ancora?

Orologio a pendolo                                           Sarebbe triste saperlo… Tic-tac… Non credi?

Il bambino lo osserva con espressione interrogativa, poi alza le spalle.

Tiiic-tac tic-tac tic-tac…

Bambino                                                              Sei molto strano…

Orologio a pendolo                                          Perché?

Bambino                                                              Fai un tic-tac strano… tipo tiiic-tac (ride).

Orologio a pendolo                                           (sospira) Sono vecchio… (con voce triste).

Bambino                                                              (sgranando gli occhi) E cosa significa?

Orologio a pendolo                                           (con un sospiro) Significa che ho già fatto tanti tic-tac…

Bambino                                                              Quanti?

Orologio a pendolo                                           Te l’ho già detto (con tono rassegnato)… Non mi ricordo… Tic-tac…

Bambino                                                              Non ti ricordi perché sei vecchio?

Orologio a pendolo                                           Non è per quello…

Bambino                                                              E allora perché? (con tono incalzante e curioso).

Orologio a pendolo                                           Perché non voglio ricordare! (con tono netto).

Bambino                                                              Non ti capisco vecchio orologio…

Orologio a pendolo                                           Ai miei tic-tac non è mai stato interessato nessuno!

Bambino                                                              Non è vero! E io chi sono?

Orologio a pendolo                                           Allora tu sei l’unico!

Il bambino sorride. Nel frattempo afferra un peluche a forma di luna.

                                                                               I miei tic-tac sono tutto per me: sono il mio passato e il mio futuro, i miei ricordi e il mio avvenire. Tic-tac… (pausa) Per alcuni, io non sono altro che un insieme di numeri e di tic-tac che, forse, un giorno finiranno anche per m…

Bambino                                                              E quando i tic-tac finiranno, tu cosa farai? (pausa) E io? Cosa farò?

Orologio a pendolo                                           (con tono rassicurante) Non ti devi preoccupare… I tic-tac ti porteranno in un posto che si chiama Futuro.

Bambino                                                              È molto lontano?

Orologio a pendolo                                           È in ogni luogo…

Bambino                                                              Mi vuoi dire che questo posto è sia a casa della nonna sia ai giardinetti?

Orologio a pendolo                                           Certo!

Bambino                                                              E anche a scuola?

Orologio a pendolo                                           Certo!

Bambino                                                              (con tono deluso) Ah… (pausa) Allora… (con tono allegro) anche nella gelateria, nel campo di calcio, dalla zia, dai cugin…

Orologio a pendolo                                           Certo! È in ogni luogo!

Bambino                                                              Anche qui?

Orologio a pendolo                                           Anche qui…

Bambino                                                              Non capisco… (perplesso) Come fa un posto ad essere in più luoghi?

Orologio a pendolo                                           Perché è un luogo itinerante…

Bambino                                                              Allora (breve esitazione) è un luogo magico!

Orologio a pendolo                                           È un posto fatto da tutti i tic-tac che non sono ancora venuti ad esistenza…

Bambino                                                              E quelli venuti ad esistenza? Dove sono?

Orologio a pendolo                                           Si trovano in luogo chiamato Passato…

Bambino                                                              E questo luogo, invece, dove si trova?

Orologio a pendolo                                           Confina con il Futuro… Nel Passato nascono le gemme dei tic-tac futuri.

Bambino                                                              Sono mai stato in questi luoghi?

Orologio a pendolo                                           Non nel Futuro.

Bambino                                                              Allora voglio andarci!

Orologio a pendolo                                           Ti troverai nel Futuro prima di quanto tu possa immaginare…

Bambino                                                              E quando sarò nel Futuro cosa potrò fare?

Orologio a pendolo                                           Potrai fare tutto quello che desideri… Ma ricordati di una cosa…

Bambino                                                              Cosa?

Orologio a pendolo                                           Di ascoltare sempre i tic-tac, non dimenticarti di loro… Ti ricorderanno del Passato e (pausa) forse di me… (pausa) Ricorda! Dovrai apprezzare ognuno di loro, bello o brutto, veloce o lento, perché i tic-tac passati non torneranno più e quelli futuri (sospiro)

Bambino                                                              E quelli futuri? (curioso)

Orologio a pendolo                                           Arriveranno sempre troppo in fretta… Tic-tac tic-tac…

Dalla finestra accanto all’orologio si vede un fiocco di neve scendere dal cielo.

Bambino                                                              (entusiasta) Nevica!

Orologio a pendolo                                           Domani è Natale. Tic-tac. Scegli il tuo regalo… Veloce! Tic-tac. La nonna ti aspetta…

Il bambino, che non hai mai smesso di stringere tra le mani il peluche a forma di luna, osserva sorridente l’orologio a pendolo.

Bambino                                                              Scelgo la luna… Mi terrà compagnia questa notte in attesa di domani… La nonna dice sempre che mamma e papà sono nel cielo… Li potrò abbracciare in questo posto che si chiama Futuro?

Orologio a pendolo                                           Non è il caso di aspettare il Futuro… Loro sono nei Tic-Tac passati e nei Tic-Tac futuri… Sono i Tic-Tac del tuo cuore: ci saranno in ogni luogo in cui andrai, ovunque tu sia.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.