Forum Mondiale dei Giovani Diritto di Dialogo – XI edizione: bando di partecipazione e application form

Forum Mondiale dei Giovani Diritto di Dialogo - XI edizione: bando di partecipazione e application form

Il termine per l’invio delle application (sia per relatori che per uditori) è scaduto!

 

 

Associazione Poesia e Solidarietà
in collaborazione con
Centro Internazionale di Studi e Documentazione
per la Cultura Giovanile – Trieste

28 – 30 settembre 2018 / Trieste

Forum Mondiale dei Giovani “Diritto di Dialogo”
XI Edizione

Dibattiti, Eventi artistico-culturali, Amicizia

Bando di partecipazione

I. Tema

Etica e complessità, complessità dell’Etica

«Ogni arte e ogni ricerca, e similmente ogni azione e ogni proposito sembrano mirare a qualche bene; perciò a ragione definirono il bene ‘ciò a cui ogni ente tende’. Tuttavia sembra esservi una differenza tra fini […] e poiché vi sono molte azioni e arti e scienze, vi sono molti fini.
[…]
Ma se poi vi è un fine delle nostre azioni che noi vogliamo per se stesso mentre gli altri li vogliamo solo in vista di quello […] in tal caso è chiaro che questo deve essere il bene supremo”.

(Aristotele, Etica Nicomachea, Libro I A 1094 a-b)

La definizione dell’Etica che troviamo in Aristotele, la più antica codificata nel pensiero greco-latino poi ereditato e rielaborato dalla filosofia europea e occidentale, pone sul tappeto alcune questioni:
– il rapporto fra il fare (l’arte, in greco la techne o tecnica come scienza del fare) l’azione, l’intenzione (il proposito) e i fini perseguiti come beni particolari;
– la molteplicità dei fini e dei beni;
– il rapporto tra i singoli fini e il Bene supremo o assoluto.

Questo schema classico dell’Etica e della Filosofia Pratica o Filosofia dell’Azione è ancora utile per promuovere una discussione aperta su etica e complessità oggi.
Qual è il rapporto tra bene / beni, fini / valori e felicità in un mondo complesso il cui sistema di relazioni è in continua espansione ed apre sempre nuove reti di interazione?

Durante il Forum potranno essere trattati e confrontati:
– i fondamenti per una dottrina dell’Etica, le premesse poste nella filosofia occidentale e in altri sistemi di pensiero sulla “virtù”, sui “valori” sui “doveri” (e diritti);
– le istanze che nei singoli campi di azione costituiscono o possono essere pensati come approcci e sistemi “etici’ in quanto tendenti a precise finalità di “bene”.
Si porrà quindi la domanda: come gli approcci particolari contribuiscono ad una ricostituzione, se possibile e necessaria, di una dottrina “etica” o dei “valori” che venga dal centro delle pratiche e delle relazioni?
In particolare sarà interessante vedere come i temi della complessità si incrocino con i temi etici.
Alcune parole chiave che li percorrono possono essere “lanciate” per una riflessione che porta per sua natura in direzioni diversissime e che apriranno il dibattito e la possibilità di dialogo. Di seguito, solo alcune fra le moltissime possibilità di intervento per i loro essere declinate nella prospettiva “etica”:

– codice di comportamento o etico
– disciplina
– culturale / naturale e fondamenti dell’Etica
– Etica e dinamiche comunicative
– cambiamento/ ordine
– educazione e apprendimento
– Etica sociale ed Etica pubblica
– Etica economica
– relazione
– responsabilità

Ognuno di questi temi ne coinvolge molti altri che gli aspiranti alla partecipazione possono proporre argomentando in modo chiaro.
Dai paper ci si aspetta la focalizzazione attenta su singoli aspetti dal punto di vista dei diversi ambiti di competenza degli autori e delle loro culture.
Dal Forum ci si attende una discussione aperta tra tutti i relatori a cui verrà distribuito anzitempo il booklet dei paper perché possano intervenire in modo partecipato alle sedute plenarie di dibattito.

****

II. Modalità di partecipazione

Il presente call è rivolto a persone di età compresa tra i 18 e i 35 anni, senza distinzioni di nazionalità.
I lavori del Forum si svolgeranno in lingua italiana e in lingua inglese, con traduzione simultanea dall’una all’altra lingua.
Quanti volessero partecipare al Forum devono inoltrare richiesta compilando ed inviando l’apposito form online disponibile sul sito www.castellodiduinopoesia.org. Per la scadenza della presentazione delle domande, si vedano i paragrafi successivi.

Gli interessati possono partecipare in veste di relatori o di uditori.

1. Relatori

Gli aspiranti relatori sono tenuti, al momento di compilare il form d’iscrizione, a fornire titolo ed abstract del paper che poi, se selezionati, svilupperanno per la presentazione nel Forum secondo le linee guida. Dovranno quindi compilare il form nella sua interezza, comprese le domande n.15 (titolo del paper) e 16 (abstract).

1.1. Selezione

La selezione dei relatori avverrà in base alla valutazione degli abstract presentati (livello qualitativo, originalità, aderenza al tema del Forum), al profilo dei candidati, al budget a disposizione. L’organizzazione accetterà quindi un numero di domande commisurato alla reale disponibilità di fondi, riservandosi la facoltà di rifiutare eventuali domande in eccesso.

1.2. Ospitalità

L’organizzazione del Forum fornirà ospitalità ai relatori per 4 notti (check-in il giorno 27.09, check-out il 01.10). L’offerta comprende l’alloggio in stanze condivise, con prima colazione inclusa.

1.3. Viaggio e relative spese

L’organizzazione del Forum offrirà ai partecipanti tutta la necessaria assistenza in relazione al rilascio dei visti (laddove necessari) e alle soluzioni alloggiative. I relatori selezionati, d’altra parte, sono tenuti a procedere in prima persona alla definizione dell’itinerario e all’acquisto dei relativi titoli di viaggio. Gli organizzatori si riservano di interfacciarsi con i partecipanti, in fase di pianificazione del viaggio, esclusivamente per aspetti non risolvibili direttamente da questi ultimi e per dubbi relativi all’erogazione del rimborso (vedi paragrafo successivo).

Ad evento terminato, l’organizzazione metterà a disposizione dei relatori selezionati un parziale rimborso per i costi di viaggio, che coprirà fino al 70% delle spese sostenute per le tratte considerate e fino ad un importo massimo comunque non superiore a 500 €.
L’erogazione di tale rimborso è comunque soggetto a specifiche restrizioni; in particolare, il rimborso è erogabile solo laddove vengano soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

1) le tratte oggetto del rimborso devono configurare un percorso quanto più possibile lineare tra la località di residenza del relatore (o quella in cui il suddetto svolga attività lavorativa / di studio nel qual caso egli dovrà motivare, tramite autocertificazione, la partenza da / l’arrivo a una località diversa da quella di residenza) e Trieste;
2) nel caso di tratte internazionali:
a) la data di arrivo in Italia (all’andata) non può essere precedente al 22/09;
b) la data di partenza dall’Italia (al ritorno) non può essere successiva al 6/10;
3) il relatore deve presentare i titoli di viaggio impiegati (biglietti aerei, ferroviari, di autobus, carte d’imbarco, ecc.) e relativi alle tratte per le quali intende avvalersi del rimborso;
4) il rimborso è subordinato alla reale partecipazione a tutti i lavori del forum; ritardi ed assenze ingiustificate potranno comportare la perdita del rimborso.

Nota bene: nel caso di viaggi aerei, il rimborso verrà ridotto al 50% dell’importo della singola tratta laddove il relatore decida di imbarcare bagaglio in stiva e questo comporti un sovrapprezzo rispetto alla tariffa base.

La modalità del rimborso è stabilita nei termini seguenti:
– i relatori che siano cittadini di Paesi dell’area Sepa (o che risiedano in tali Paesi) sono tenuti a fornire il codice iban di un conto bancario su cui gli organizzatori, al termine del forum e ad avvenuta presentazione dei titoli di viaggio, verseranno il rimborso tramite bonifico;
– per i relatori che non siano cittadini di Paesi dell’area Sepa (né vi risiedano), l’organizzazione si riserva il diritto di concordare la modalità di rimborso caso per caso, a seconda della provenienza del singolo partecipante e al fine di individuare la modalità più pratica (contanti, bonifico, altro…).

Nota bene: si raccomanda agli aspiranti relatori di attivarsi autonomamente per ottenere sponsorship nel proprio Paese di provenienza, allo scopo di sostenere le spese legate alla trasferta, e di presentare le domande di sponsorship il prima possibile, anche al fine di permettere agli organizzatori del Forum di supportarle al meglio.

2. Uditori

Gli uditori potranno partecipare a dibattiti e tavole rotonde, ma senza presentare alcun paper (se non diversamente concordato).
Le organizzazioni intenzionate a partecipare con una delegazione sono invitate a contattare gli organizzatori via mail (scrivendo a: dirittodidialogo@gmail.com) per definire il numero e i nominativi dei delegati prima che ognuno di loro compili l’application form.
Ad ogni modo, gli interessati a partecipare in veste di uditori (sia singolarmente che come parte di una delegazione) dovranno, al momento di compilare il form, saltare le domande n.15 (titolo del paper) e 16 (abstract).
La richiesta di partecipazione dovrà pervenire entro le ore 23.59 (CET) di domenica 29 luglio 2018. Per gli uditori non è prevista ospitalità, né rimborso spese.

****

III. Visti

Tutti gli interessati che avessero bisogno di ottenere un visto sono pregati di contattare l’organizzazione il prima possibile.
Poiché le procedure di rilascio dei visti possono richiedere un certo tempo, gli organizzatori sono disponibili a fare quanto in loro potere per sostenere i partecipanti nell’iter. Ogni candidato il cui paper dovesse essere accettato è pregato di contattare immediatamente l’ambasciata italiana nel proprio Paese, al fine di ottenere in tempo le necessarie informazioni e l’appuntamento per l’intervista che prelude all’eventuale concessione del visto.
L’organizzazione non si farà carico di alcuna spesa connessa al rilascio dei visti.

****

IV. Attestati

Al termine dei lavori del Forum, tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione, utile al fine dell’ottenimento di crediti universitari e valido come titolo da inserire nel proprio curriculum vitae.

****

V. Pubblicazione

I paper prodotti per il forum verranno raccolti nel booklet che verrà distribuito ai partecipanti e successivamente pubblicato sul sito www.castellodiduinopoesia.org, con riserva dei diritti Creative Commons. I suddetti paper potranno inoltre essere pubblicati nel «Magazine del Forum» la cui prima uscita è prevista per il mese di settembre, previa valutazione ed accettazione da parte del comitato scientifico. Qualora molti paper risultassero pubblicabili è previsto un numero speciale totalmente dedicato al Forum.

****

VI. Eventi artistico-culturali

Manifestazioni di carattere culturale (performance musicali, reading di poesie, incontri con poeti e con personalità della città, mostre…) costituiranno la cornice di socialità in cui si svolgerà il Forum, per dare spazio alla creatività e all’amicizia. Tutti i partecipanti al Forum sono invitati a contribuire proponendo motivi, danze, immagini, strumenti etc.. caratteristici del loro Paese e della loro cultura.

 

****

 

Contatti:

Prof. Gabriella Valera
Presidente dell’associazione Poesia e Solidarietà
Direttore Centro Internazionale di Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile
www.centroculturagiovanile.eu

Associazione Poesia e Solidarietà
Via Matteotti 21
34138 Trieste
tel.: +39.040.638787
mail: dirittodidialogo@gmail.com
www.castellodiduinopoesia.org

****

Application Form

(aggiornamento del 30/7: essendo scaduto il termine per candidarsi, il form è stato rimosso dalla pagina)

Gli interessati sono pregati di compilare, in inglese o in italiano, il form online di cui al link qui sotto. Non verranno prese in considerazione candidature avanzate in altra forma.
Poiché tra le informazioni richieste all’interno del form vi sono un’autopresentazione (max. 500 caratteri) e, solo per gli aspiranti relatori, il titolo (max. 120 caratteri) e l’abstract (max. 1500 caratteri) del paper che si intende presentare, per praticità si consiglia vivamente di preparare questi testi in anticipo, verificarne la lunghezza e poi effettuare un’operazione di copia/incolla all’interno del form.
Una volta inviato il form («submit»), questo verrà automaticamente archiviato dal sistema. L’organizzazione garantisce comunque ad ogni candidato un riscontro via mail in tempi brevi circa la ricezione e la corretta compilazione del form.

Secondo quanto previsto dal Regolamento Generale per la Protezione dei Dati (GDPR) della UE e dall’art. 13 del decreto legislativo 196/2003, con riferimento ai Suoi dati personali richiesti per la compilazione del modulo di iscrizione, informiamo che:
a) i dati personali saranno trattati ai soli fini dello svolgimento delle attività dell’Associazione e per l’invio di materiale informativo, mediante la raccolta, la registrazione e la conservazione dei dati stessi che potranno essere contenuti in archivi cartacei e/o magnetici e/o elettronici e/o informatici;
b) i dati personali saranno trattati con la massima riservatezza e nel rispetto della legislazione in materia di protezione dei suddetti;

c) la comunicazione dei dati personali è facoltativa; l’eventuale rifiuto di comunicare, interamente o parzialmente, quelli richiesti nel modulo d’iscrizione non avrà alcuna conseguenza a Vostro carico se non il rigetto della domanda di partecipazione.

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.